Musical

Quattro opere complete, musical interamente originali dedicati ad importanti personaggi storici, vicende note e di interesse generale, affrontate nei dettagli attraverso le sfaccettature dei protagonisti; ogni storia è trattata con occhio imparziale e drammatizzata, tempi scenici serrati ed eventi intrecciati in un continuo crescendo che mantiene viva l’attenzione dello spettatore fino all’epilogo.

Einstein – il musical

Nel giorno della sua laurea Albert si dimostra già un personaggio anticonvenzionale ed incuriosito da tutti i misteri che lo circondano; ma nei primi anni del 1900 non può neppure immaginare quante vicende lo travolgeranno.
La sua vita sarà in qualche modo intrecciata con i principali avvenimenti del vecchio e del nuovo mondo: la guerra, l’olocausto, l’immigrazione, l’uso improprio dell’atomica, in tutto questo Albert Einstein avrà un ruolo importante e lascerà una forte impronta, preoccupandosi per il destino dell’umanità  fino all’utlimo giorno di vita.
Mente geniale, intellettuale e inguaribile rubacuori, uno dei più eccentrici e caratteristici personaggi della storia contemporanea, tra vizi e virtù ancora oggi ha tanto da insegnarci.
Si tratta del primo ed unico musical al mondo dedicato al noto scienziato, una piccola ricerca storica che ne racconta le vicende personali e pubbliche, dalle spensierate fino alle più drammatiche, attraverso elementi caratteristici come un trio vocale anni ’20 ed i messaggi radio che diffondono le notizie sugli avvenimenti dell’epoca.

Camillo soldato di Dio

In un mondo cupo e dominato dal caos, un ragazzo sbandato fa il soldato di ventura per procurarsi denaro che regolarmente si gioca all’azzardo. Dopo varie disavventure la sua vita subirà una svolta, e la sua ostinazione gli consentirà di attuare una rivoluzione del mondo ospedaliero, e di fondare e crescere l’ordine dei Camilliani, oggi diffuso in tutto il mondo.
Sembra l’avventura di un eroe di fantasia, ma è la vera, incredibile storia di San Camillo de Lellis, un uomo che ha dato vita ad un’impresa senza precedenti, immersa nelle avvolgenti e pittoresche atmosfere barocche, con i caratteristici colori degli abiti colpiti da luci fioche ma taglienti come nei dipinti del Caravaggio.

Galileo progressive musical

Una pittoresca interpretazione della vita del noto uomo di scienza, trasportata in un immaginario e variopinto anno 1970 in cui ancora si pratica la caccia alle streghe, e contaminata dalla musica progressive rock ispirata a quella dei gruppi che proprio in quel periodo sorprendevano con virtuosismi e sonorità inusuali.
Galileo, rapito dalle proprie intuizioni, partorisce personaggi di fantasia che lo affiancheranno nell’esposizione delle sue teorie, ed inizia a percepire la presenza della Verità, altro personaggio simbolico che si mostra solo alle menti aperte e pure. Ma il suo eccessivo zelo nel criticare alcune posizioni della chiesa lo trascinerà, ormai vecchio e debilitato, verso un processo duro ed umiliante, condotto da un pittoresco inquisitore perfettamente in linea con lo stile dell’epoca. Atmosfere atipiche per raccontare la vita di una mente illuminata in un mondo non tanto distante dal nostro, perchè la caccia alle streghe non è mai finita.

Frankenstein dramma rock

Un omaggio al capolavoro senza tempo di Mery Shelley con una interpretazione innovativa, ma rispettando le parole dell’autrice, diversamente da quanto ha fatto la cinematografia.
Victor riesce a creare la vita infrangendo le leggi della natura, ma la sua orribile creatura, incompresa anche quando tenta di mostrarsi generosa, si vendicherà sulle persone legate al giovane protagonista.
Dimenticate le solite icone: atmosfere cupe e inquietanti sostenute da musica rock e orchestrale, accompagnano un’opera che con un ritmo continuo e incalzante non lascia fiato; un dramma sempre attuale segnato da numerosi colpi di scena e forti spinte emotive, ci mette di fronte alle nostre paure più nascoste.

JOY: la straordinaria vita di Ludwig Van Beethoven
grafica joy

Il piccolo Ludwig, costretto dal padre ad estenuanti giornate di esercizio sul pianoforte, neanche immagina a cosa è destinato. Una vita decisamente fuori dagli schemi, il servizio per i mecenati e poi l’affrancamento, le vicende familiari e l’ossessione per l’amore negatogli, i malanni e la sordità che tuttavia non gli impedisce di lasciarci in eredità i sui immensi capolavori.
E’ coinvolgente, innovativo e tutto italiano il primo musical al mondo dedicato a Beethoven: JOY!